In un probiotico il segreto per la pillola contro la carie

In un probiotico il segreto per la pillola contro la carie

Si chiama A12 ma non è un’autostrada, bensì un batterio scoperto dai ricercatori dell’Università della Florida che potrebbe rivoluzionare la prevenzione della carie.

Sappiamo che per mantenersi sana la bocca ha bisogno di un ph neutro, mentre un ph acido facilita lo sviluppo della carie e di altre patologie. Altre ricerche hanno mostrato in passato che due composti presenti nel cavo orale, urea e arginina, vengono utilizzati dall’organismo per generare ammoniaca, che neutralizza l’effetto degli acidi.

Tra i batteri presenti nella placca A12 è stato identificato come il responsabile della sintesi dell’arginina. Se ulteriori studi confermeranno che chi possiede in misura maggiore questo batterio risulta meno esposto alla carie, il batterio potrebbe aprire la strada alla formulazione di un trattamento probiotico (resta da vedere se da effettuarsi una tantum o ripetutamente) in grado di ridurre l’esposizione alla carie sin dalla giovane età.

probiotico carie

 

Fonte University of Florida news

La salute dentale in Italia: un’infografica con gli ultimi dati Istat

La salute dentale in Italia: un’infografica con gli ultimi dati Istat

Come stanno i denti degli italiani? Quali sono le differenze tra il Nord e il Sud? Come è cambiata la situazione negli ultimi anni?

La risposta nei dati pubblicati da Istat nel 2015 e relativi al 2013, che abbiamo riassunto in un’infografica.