Quanto dura il lavoro del dentista?

Quanto dura il lavoro del dentista?

I vecchi professori a questa domanda ci consigliavano di rispondere: “da qui a quando uscite dalla porta“.

Oggi i tempi sono (fortunatamente) cambiati : c’è più informazione, maggiore consapevolezza e la giusta necessità di coinvolgimento dei pazienti.

Tuttavia non è possibile determinare in assoluto la prevedibilità della durata dei lavori, anche se le ricerche internazionali riportano tempi medi di accettabilità che variano dai 5 ai 10 anni.

Questi valori sono da considerare indicativi, nei casi di un corretto mantenimento da parte dei pazienti, secondo le istruzioni ricevute ed in assenza di fattori esterni imprevisti o eventi accidentali come forti traumi o simili.

Bisogna aggiungere però che se un lavoro supera i primi anni di vita anni senza problemi, con ogni probabilità potrà andare ben oltre i parametri della durata media.

Non è sufficiente la semplice durata come indicatore di successo di un lavoro, bisogna anche domandarsi come e perché sta durando e se sta rispettando il contesto orale in cui è inserito senza determinare ulteriori danni alle strutture portanti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *